A tutte le Scuole Elementari e Medie

Cesano Maderno, 22/10/2020

 

Con la presente informiamo i gentili Dirigenti Scolastici, gli insegnati, i professori e gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado che dopo un lungo periodo di attesa a causa della situazione Covid-19 le attività del  Centro don Virginio Pedretti – Teatro, Parrocchia S. Pio X sono riprese.

E’  con  grande  impegno  e  professionalità, che dopo le precedenti 20 edizioni del Concorso Letterario, tutti  i  volontari  del  Teatro  desiderano comunicare a tutti gli Istituti Scolastici la nostra nuova proposta Culturale.

 Siamo fortemente fiduciosi che oltre all’originalità del nostro progetto, sia importante e fondamentale non arrendersi agli eventi in corso, ma avere il coraggio di superare ogni barriera a beneficio dei ragazzi che grazie al supporto dei propri insegnanti possono ancora avere un’occasione di confronto e di creatività che è necessaria per il loro futuro.           

             Non  vogliamo  assolutamente  invadere  le  attività  scolastiche  ed  i  vari progetti in atto già pianificati e concordati all’interno delle varie scuole, ma la nostra proposta vuole aggiungersi come opportunità creativa con il benestare dei Dirigenti Scolastici e dei docenti. 
              Con  questa  premessa  desideriamo  informarvi che il Centro don  Virginio  Pedretti Teatro Parrocchia  S. Pio  X  organizza  il 21°Concorso Letterario, concorso di  poesie e  temi rivolto a tutti gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Il tema del Concorso è: TI POSTO, TI VEDO, TI PARLO!

 

Proprio in questo periodo sono cambiate le nostre relazioni sociali il nostro modo di comunicare i nostri sentimenti, emozioni e pensieri!

Le parole sono un ponte che collega nonostante le distanze di luogo e di spazio.

La rete, l’uso del telefono, i social, ci rendono sempre presenti e veloci e possiamo condividere insieme tante emozioni, tante esperienze e soprattutto siamo in contatto con i nostri compagni di scuola con i propri insegnanti,.

I social sono una risorsa per le nostre amicizie, e forse non ci allontanano dal mondo esterno. E mai come in questo periodo ogni ragazzo sta condividendo parte della propria giornata con questo nuovo modo di comunicazione.

Come è cambiato il nostro modo di comunicare i nostri sentimenti, emozioni e pensieri?  

Cosa significa essere e stare in relazione…a distanza?


            Le opere potranno essere inviate via email, senza nessuna quota d’iscrizione; alleghiamo alla presente tutte le informazioni necessarie, al fine di poter trasmettere la comunicazione a tutti i docenti dei vostri plessi scolastici.

    

Fiduciosi nell’accoglimento del nostro progetto Culturale, ringraziamo per la cortese attenzione,  porgiamo i nostri più cordiali saluti.

 

I Responsabili del Centro Don V. Pedretti.

 

                                                                                                       

                                                                                                  

 
21° Concorso Letterario  Concorso di Temi e Poesie

 

Tema del concorso:

TI POSTO, TI VEDO, TI PARLO!

 

v Il presente Concorso è rivolto a tutti i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

v Le opere potranno essere svolte dai singoli ragazzi, o da gruppi di ragazzi all’interno o al di fuori dall’attività scolastica.

v A tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione al Concorso.

v I premi saranno assegnati dalla giuria in base alle iscrizioni e alle diverse categorie.

v Inizio del Concorso ottobre 2020

v Scadenza del Concorso   3 aprile  2021

 

             MODALITA’ D’ISCRIZIONE

Ø inviare le opere via email a info@cvpteatro.it

Ø indicare nell’email i  seguenti  dati  personali: COGNOME e  NOME, INDIRIZZO  completo  di numero  telefonico (del genitore) , SCUOLA,  CLASSE,  CITTÀ.   Inoltre indicare il nome di un genitore.

Ø Ogni  autore  o  classe  potrà  presentare una sola opera in lingua italiana, carattere Arial 10

Ø Informativa ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n° 196/2003: i dati personali saranno trattati dalla segreteria del Concorso  esclusivamente ai fini organizzativi.

 

Gli obiettivi del concorso sono:

*  dar  voce  e far  parlare  direttamente  i  ragazzi,  consentire  loro  di  esprimersi pubblicamente, con fantasia e responsabilità.

* offrire l’occasione alle scuole primarie e secondarie di primo grado di lavorare su un tema unitario, di stimolare i talenti presenti nei ragazzi che stanno educando. 

* fornire ai genitori occasioni di dialogo, di confronto e di collaborazione con i figli. 

* attraverso la fantasia si vuole aiutare i ragazzi a riscoprire quel gusto quasi  “antico”,  ma  pur sempre  attuale  della creatività abbinato  alla   lettura, alla voglia di scrivere e di dialogo che   aggrega tutti i compagni, per  staccare   forse  per  poco  la  spina  del  televisore  o  dei  giochi innovativi.  Oggi come ieri,  i   ragazzi  hanno bisogno di esprimere le proprie  idee  e  i loro  desideri per apprezzare i valori della comunità e per rafforzare le   amicizie.

 

      Regolamento:

1. Il concorso è rivolto a tutti i ragazzi delle scuole  primarie e secondarie di I° grado

2. Il tema del concorso è: TI POSTO, TI VEDO, TI PARLO!  

3. Le  opere  potranno  essere  svolte  da   singoli   ragazzi,   da   classi   o  da   gruppi   di    ragazzi.

4. Ogni  autore  potrà  presentare  una  sola  opera,  su  un  foglio unico  fronte  e   retro,  formato A4 carattere

Arial 10. 

5. Le  opere devono  essere originali o  mai segnalate  in altri concorsi. 

6. Verranno ammesse al  concorso  solo  opere  pertinenti al tema assegnato. 

7. I  premi  saranno  assegnati  dalla  giuria  alle  diverse categorie:

 

►  1° categoria :  I, II, III, IV primaria

►  2° categoria:   V primaria e I secondaria di primo grado

►  3° categoria:   II e III secondaria di primo grado

  

8. Il giudizio della giuria è insindacabile.    

9. La  partecipazione al concorso è subordinata all’accettazione di questo regolamento che avviene automaticamente con l’invio delle opere.

10. Per l’edizione di quest’anno non è prevista nessuna quota d’iscrizione